Infinita Memoria - Cimiteri Online

Infinita Memoria

+ Condividi

Infinita Memoria "Cimiteri Online" è un portale dedicato alla visita virtuale dei luoghi della memoria per eccellenza: i "cimiteri". Un servizio di rete sociale preposto al ricordo e alla commemorazione dei defunti. Un nuovo modo di concepire l'evento luttuoso espresso in una forma comunicativa moderna, al passo coi tempi.


Leggi Tutto

La Morte

La morte di un essere umano costituisce un evento di grande importanza nella vita sociale culturale dell’individuo. Noi tutti siamo stati colpiti dallo sconforto per la perdita di qualcuno e come è ovvio in primis il pensiero va ai propri cari, specie coloro la cui scomparsa è meno lontana sicché la cicatrice del dolore non è ancora rimarginata. Poi il pensiero sale, per arrivare a tutte le persone conosciute, unite da vincoli di amicizia o di lavoro. Infine il pensiero si estende, verso gli uomini e le donne sacrificati dalla sorte, vittime di guerre, stragi o calamità naturali.

La Crisi Dell'identità Storica

La società moderna è frutto di una costante evoluzione avvenuta nel tempo, un susseguirsi di eventi e di relazioni che progressivamente hanno condizionato la nostra esistenza.
La memoria storica, acquista di fatto un ruolo determinante nella comprensione degli aventi, una rilevanza che troppo spesso tende ad essere trascurata. Come affermava lo storico Ernest Hobsbawm nella sua opera più famosa Il Secolo Breve - Gran parte dei giovani crescono in una sorta di presente assoluto, permanente, dove viene escluso ogni rapporto organico con il passato storico del tempo in cui essi vivono. Questa totale mancanza d’ interesse nei confronti del passato è un grave fattore che dovrebbe far riflettere: com’è possibile pensare di costruire un futuro o comprendere il presente senza essere culturalmente radicati o consapevoli del passato?

Infinita Memoria a questo disinteresse cerca di dare una risposta, indirizzandola specie alle nuove generazioni. Utilizzando strumenti a loro familiari come la rete, veicola servizi e contenuti riguardanti storie di donne e uomini unici di cui non possiamo dimenticare o perdere memoria.
L’intento è quello di mantenere costante nel tempo un legame generazionale col passato, mediante la creazione di un archivio storico nazionale dove raccogliere, conservare, tramandare ai posteri all’ infinito la "memoria" di tutti, indistintamente dal ceto sociale al credo religioso. Il servizio online infinitamemoria.it non ha orari di visita, consente l’accesso agli utenti di tutto il Mondo 24 ore su 24.

"Quod tu es ego fui, quod ego sum et tu eris"


Chiudi
Addio al regista Ermanno Olmi
Pubblicato il 07/05/2018
E' morto il regista Ermanno Olmi. Aveva 86 anni, era nato il 24 luglio 1931 a Bergamo. Regista autodidatta, pioniere nel campo del documentario, creatore di un linguaggio personale e fuori da ogni schema fin da opere come ''Il tempo si e' fermato'', ''I recuperanti'' e la ''Circostanza'', sperimentatore incessante ha portato per la prima volta al cinema il dialetto come lingua (''L'albero degli zoccoli'') e i grandi miti della tradizione cristiana (''Cammina cammina''). Una vita piena di premi (Palma a Cannes, due Leoni veneziani di cui uno alla carriera nel 2008 consegnatogli da Celentano, infiniti Nastri e David, onorificenze e lauree, Pardo d’onore a Locarno)
E' morto Paolo Ferrari
Pubblicato il 06/05/2018
Il teatro italiano piange la scomparsa di Paolo Ferrari, grande attore di teatro, per anni in ditta con Valeria Valeri, ma anche del grande schermo. Ha lavorato con registi come Blasetti, Zeffirelli e Petri. È stato anche un famoso doppiatore, e un'icona della tv. Una vita vissuta giocando a recitare, attore di un Paese a cavallo tra due guerre, vissuta tra povertà e rinascita in quel bel Paese che Paolo Ferrari ha rappresentato partendo dai microfoni della radio, arrivando fino alla tv. Memorabile la sua presenza scenica nell’”Opera da tre soldi” di Brecht con Giorgio Strehler e poi nella sua collaborazione con Luca Ronconi.
Addio al regista Vittorio Taviani
Pubblicato il 15/04/2018
E' morto a Roma il grande regista Vittorio Taviani, 88 anni, malato da tempo. Con il fratello Paolo ha firmato capolavori della storia del cinema italiano da Padre Padrone (Palma d'oro a Cannes nel '77) a La Notte di San Lorenzo a Kaos fino a Cesare deve morire (Orso d'oro a Berlino e David di Donatello per miglior film e miglior regista). Lo annuncia all'ANSA una delle figlie, Giovanna. Per volontà della famiglia non ci saranno camera ardente ne funerali ma il corpo del regista verrà cremato in forma strettamente privata. Fratello maggiore di Paolo, Vittorio era nato a San Miniato in Toscana il 20 settembre del 1929. Il Festival del Cinema di Venezia gli ha riconosciuto il Leone d'Oro alla carriera nel 1986.
E' morto Sauro Tomà
Pubblicato il 11/04/2018
A 92 anni, si è spento Sauro Tomà, ultimo superstite del Grande Torino, la mitica squadra granata, perita nella tragedia di Superga il 4 maggio 1949. Lui, su quel maledetto volo per e da Lisbona, non era salito per la fatalità di un infortunio a un ginocchio che lo aveva costretto a fermarsi. Giocò nel Torino 77 partite, lo lasciò nel 1951 per chiudere la carriera nel Brescia e poi nel Bari. "Hai raggiunto i tuoi compagni in cielo. Ciao Sauro, ultimo degli Invincibili", si legge in un tweet sul profilo ufficiale del club granata.
E' morto Luigi De Filippo
Pubblicato il 31/03/2018
E' morto a Roma, all'età di 87 anni, Luigi De Filippo, ultimo erede della storica dinastia. Ne danno notizia fonti vicine alla famiglia. Attore, regista e commediografo, figlio di Peppino De Filippo, era nato a Napoli il 10 agosto 1930. Fino a metà gennaio era stato in scena, con 'Natale in casa Cupiello', al Teatro Parioli di Roma di cui era direttore artistico. La camera ardente sarà allestita lunedì 2 aprile, dalle 15 alle 21, al teatro Parioli di Roma di cui l'attore e regista era direttore artistico.
E' morto Emiliano Mondonico
Pubblicato il 29/03/2018
Calcio in Lutto: ci ha lasciato Emiliano Mondonico, celebre allenatore di Torino e Atalanta. "Ciao Papo.... sei stato il nostro esempio e la nostra forza... ora cercheremo di continuare come ci hai insegnato tu... eternamente tua": così' Clara Mondonico, figlia di Emiliano, annuncia su facebook la morte del padre. Mondonico, 71 anni, era malato da tempo, negli ultimi anni aveva fatto il commentatore tv per la Rai, di partite ne aveva vinte tante soprattutto con Cremonese, Atalanta e Torino. Con il Torino ha vinto una Coppa Italia e disputato una finale di Coppa Uefa perdendo contro l'Ajax. Un vero cuore Toro, un vero sportivo e innamorato del pallone, considerato il re del buon calcio di provincia.
E' morto Fabrizio Frizzi
Pubblicato il 26/03/2018
E’ morto a Roma il conduttore televisivo Fabrizio Frizzi. A dare l'annuncio è la famiglia del conduttore in una nota. "Grazie Fabrizio per tutto l'amore che ci hai donato". Frizzi, 60 anni, si è spento nella notte all'ospedale Sant'Andrea di Roma, in seguito ad una emorragia cerebrale. A ottobre scorso Frizzi venne colto da un malore, una ischemia, durante la registrazione di una puntata del programma "L'Eredità". Ha combattuto fino all’ultimo come un leone. Perché Fabrizio Frizzi, l’aria da ragazzo beneducato, gentile con tutti, mai sopra le righe, quando era il momento di tirare fuori il carattere lo tirava fuori. "Con Fabrizio se ne va un pezzo di noi, della nostra storia, del nostro quotidiano": così la Rai commenta la notizia. 
E' morto Stephen Hawking
Pubblicato il 14/03/2018
E' morto all'età di 76 anni, l’astrofisico di fama mondiale Stephen Hawking. Lo scienziato della “teoria del tutto” è morto nella sua abitazione a Cambridge. Ha convissuto per oltre 55 anni con una malattia invalidante. È stato un grande scienziato ed un uomo straordinario. La sua eredità vivrà ancora per molti anni. Il suo coraggio e la sua perseveranza, insieme al suo essere brillante e al suo umorismo, hanno ispirato persone in tutto il mondo".
E' morto Davide Astori
Pubblicato il 04/03/2018
Il capitano della Fiorentina ed ex calciatore del Cagliari Davide Astori è stato trovato senza vita nella camera in un albergo di Udine.  A causare la morte del giocatore sarebbe stato un arresto cardiocircolatorio. Astori, 31 anni, capitano Viola e difensore della Nazionale, al momento del decesso si trovava nell'albergo 'Là di Moret' in ritiro insieme con la squadra in vista della partita, di oggi, con l'Udinese.  Ia Sardegna sportiva in lutto per la morte improvvisa di Davide Astori. L'Isola ha visto crescere il difensore e capitano della Fiorentina.
E' morto Fosco Quilici
Pubblicato il 25/02/2018
E' morto all'ospedale di Orvieto Folco Quilici, l'ultimo dei grandi documentaristi italiani. Aveva 87 anni. Dopo aver iniziato un'attività di tipo cineamatoriale si è specializzato in riprese sottomarine diventando molto popolare anche al di fuori dei confini nazionali. Scrittore, naturalista e divulgatore, uno dei più influenti pensatori al mondo in tema di ambiente e culture, Folco Quilici è ricordato per i suoi tanti film pluripremiati dedicati al rapporto tra uomo e mare. Nel 1971 uno dei suoi documentari della serie L'Italia vista dal cielo"Toscana" gli è valsa una candidatura agli Oscar. Con "Oceano" si era aggiudicato il Davide di Donatello.
E' morto Bibi Ballandi
Pubblicato il 16/02/2018
E' scomparso all'età di 71 anni, il produttore televisivo Bibi Ballandi, considerato tra i più importanti d’Italia, noto per le sue innumerevoli trasmissioni di successo. Ha prodotto tanti dei più importanti show di intrattenimento e varietà andati in onda in particolare sulle reti Rai dagli spettacoli del sabato sera di Fiorello alla Lotteria itinerante con Giorgio Panariello, da La bella e la bestia con Lucio Dalla e Sabrina Ferilli agli show di capodanno con Carlo Conti e tutte le edizioni di Ballando con le Stelle.
Addio a Azeglio Vicini
Pubblicato il 31/01/2018

E' morto a Brescia l'ex ct della nazionale Azeglio Vicini avrebbe compiuto 85 anni a marzo. E’ stato selezionatore azzurro ai mondiali Italia 90 in cui arrivò terzo, mondiali che consacrarono Totò Schillaci, ed è rimasto ct fino al 1991 prima di lasciare la Nazionale ad Arrigo Sacchi. Vicini è morto dopo una lunga malattia nella sua abitazione a Brescia, città di residenza da sempre. In sua memoria verrà osservato un minuto di silenzio in tutte le prossime gare di campionato di calcio. I funerali si terranno govedì 1 febbraio alle 16:30 nel Duomo di Brescia, poi l'ex ct verrà sepolto nella tomba di famiglia a Cesenatico (Forlì-Cesena).

E' Morta la cantante di The Cramberries
Pubblicato il 20/01/2018
Addio a Dolores O'Riordantrovata morta in un hotel di Londra a 46 anni. Secondo la polizia britannica, non c'è alcun sospetto sulle cause del decesso della cantante. "La cantante della band irlandese The Cranberries era a Londra per una breve sessione di registrazione. Non sono disponibili al momento ulteriori dettagli. I familiari sono distrutti dall'aver appreso la notizia e hanno chiesto di rispettare la loro privacy in questo momento molto difficile". Lo ha fatto sapere la sua agente Lindsey Holmes tramite una nota citata dai media irlandesi. 
E' Morto Novello Novelli
Pubblicato il 09/01/2018
E' morto, all'età di 87 anni, il mitico attore caratterista Novello Novelli. Era nato a Poggibonsi (Siena) il 2 marzo 1930, e si era avvicinato al mondo dello spettacolo prima come impresario e poi come attore, nel 1981, con Alessandro Benvenuti in 'Ad Ovest di Paperino'. "Ciao Novello", scrive Leonardo Pieraccioni nel suo profilo ufficiale facebook postando una foto di Novelli che ha lavorato con lui in molti film. La sua era l'immagine del toscano tipico, e molti sono stati gli attori e registi toscani che lo avevano voluto al loro fianco. Oltre a Benvenuti e Pieraccioni Novelli è stato insieme a Francesco Nuti (nel film Caruso Pascoski, Athina) Cenci, Massimo Ceccherini e Alessandro Paci. Ma lo hanno voluto sul set anche Ornella Muti, Renato Pozzetto, Alessandro Haber e, non ultimo, Mario Monicelli in 'Cari e fottutissimi amici'.
E' Morta Marina Ripa di Meana
Pubblicato il 05/01/2018

E’ morta a Roma all’età di 76 anni Marina Ripa di Meana, signora da copertina, protagonista del jet set italiano. Nata a Reggio Calabria il 21 ottobre 1941, da oltre 16 anni combatteva contro il cancro, come lei stessa aveva raccontato nello scorso maggio a Pomeriggio 5. Secondo il sito Dagospia, che per primo ha dato la notizia, aveva confidato pochi giorni fa: "Questo sarà il mio ultimo Natale". L'eclettica marina si è spenta nella sua casa tra l'abbraccio dei cari, "Mia madre ha combattuto la malattia come una guerriera - ricorda la figlia, Lucrezia Lante della Rovere, - e sarà un grande esempio per me, per le mie figlie e per tutti noi. Mamma, mi mancherai!". 

E' Morto Ferdinando Imposimato
Pubblicato il 01/01/2018
Ferdinando Imposimato è morto al Policlinico Gemelli di Roma dove era stato ricoverato d'urgenza il 31 dicembre nel reparto di rianimazione. Era nato a Maddaloni (Caserta) il 9 aprile 1936. Nella sua lunga carriera di Magistrato, fu giudice istruttore di alcuni tra i più importanti processi di terrorismo, come quello per il caso Moro e quello per l'attentato al Papa.Tra i vari casi, anche l’omicidio Vittorio Bachelet, e dei giudici Riccardo Palma e Girolamo Taglione. Nel 1987 venne eletto al Senato come indipendente di sinistra nelle liste del Pci, nel 1992 fu eletto Camera e poi nel 1994 nuovamente al Senato. Nel 2013 il Movimento Cinquestelle lo aveva indicato, assieme ad altri nomi, per l'elezione a Presidente della Repubblica.
Addio a Gualtiero Marchesi
Pubblicato il 26/12/2017
È morto a Milano all’età di 87 anni Gualtiero Marchesi, uno dei più famosi cuochi italiani e al mondo. Dopo aver studiato cucina in Svizzera e in Francia era considerato il fondatore della «nuova cucina italiana», nei suoi ristoranti hanno lavorato alcuni degli chef italiani più famosi, tra cui Carlo Cracco, Andrea Berton e Davide Oldani. Titolare a Milano del ristorante «Il Marchesino», aveva ricevuto numerosi riconoscimenti e onorificenze. Il decano degli chef aveva lasciato nell'ottobre scorso il rettorato di Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana dove si insegna il mestiere del cuoco e del pasticcere.
E' morto Monsignor Antonio Riboldi
Pubblicato il 10/12/2017

E’ morto a 94 anni a Stesa monsignor Antonio Riboldi, per tutti don Antonio vescovo anticamorra di Acerra (Napoli). Si fece voce dei terremotati del Belice, in Sicilia, che vivevano al freddo nelle baracche. E’ stato in prima linea in terra di camorra, negli anni più bui, in cui i morti si contavano a centinaia. A darne l'annuncio la Curia di Acerra dove è stato vescovo dal '78 al 2000. Si batté contro la mafia collaborando con personaggi del calibro di Carlo Alberto Dalla Chiesa e Piersanti Mattarella. La sua lotta alla criminalità organizzata lo portò, negli anni '80, ad una manifestazione contro la camorra ad Ottaviano, dove guidò migliaia di giovani nella città di Raffaele Cutolo, boss indiscusso della Nco. 

E' morto il "cantattore" Lando Fiorini
Pubblicato il 09/12/2017
Lutto nel mondo dello spettacolo, è morto a Roma il cantante e attore italiano Lando Fiorini. Avrebbe compiuto 80 anni a gennaio, era malato da tempo. Una vita dedicata alla canzone romana, era stato interprete di tutti i grandi classici della tradizione che aveva portato in tv, dove aveva partecipato a tanti varietà, e a teatro, protagonista di numerosi musical. Le sue canzoni sono un inno alla città, una testimonianza d’amore. Il "core grosso" Lando ce l'aveva davvero, era un "romano de' Roma" piacione e generoso
Francia in lutto per Johnny Hallyday
Pubblicato il 07/12/2017

Johnny Hallyday è morto questa notte, ad annunciarlo poco prima delle tre del mattino, è stata la moglie Laeticia Hallyday. Aveva 74 anni. Da circa un anno alla rockstar idolo di generazioni di francesi era stato diagnosticato un cancro ai polmoni. Il cantante monumento della musica francese è stato il primo a essere insignito della Legion d’Onore. Fu lui, folgorato da Elvis Presley, a portare il rock a Parigi. Lascia un repertorio di oltre mille canzoni. In Francia, la morte di Johnny Hallyday è un evento enorme, un lutto nazionale che bene o male tocca ogni cittadino.