Dino Ballarin

+ Condividi
NATO IL 23-09-1925
MORTO IL 04-05-1949
Italia Football pictogram.svg Dino Ballarin è stato un calciatore italiano, di ruolo portiere. Perse la vita a Superga il 4 maggio 1949 quando il Fiat G.212 di ritorno dalla trasferta di Lisbona si schiantò contro il muraglione del terrapieno posteriore della basilica di Superga.
Pubblicato il 02/09/2012


Postato il 04/05/2018

“Una lacrima per i defunti evapora. Un fiore sulla loro tomba appassisce. Una preghiera per la loro anima la raccoglie Iddio” (infinitamemoria)
Infinita Memoria
Postato il 04/05/2017

Il ricordo dei defunti, la cura dei sepolcri e i suffragi sono testimonianza di fiduciosa speranza, radicata nella certezza che la morte non è l’ultima parola sulla sorte umana, poiché l’uomo è destinato ad una vita senza limiti, che ha la sua radice e il suo compimento in Dio. (Papa Francesco)
Infinita Memoria
Postato il 04/05/2016

“Sappiate che nulla di ciò che ha radice nel cuore è perduto o verrà dimenticato”.
Infinita Memoria
Postato il 07/06/2013

Grande dedizione e professionalità
Anna
Dino Ballarin (Chioggia, 23 settembre 1925 – Superga, 4 maggio 1949) è stato un calciatore italiano, di ruolo portiere

Nel 1948 arrivò al Torino, "chiamato" dal fratello Aldo come terzo portiere.Arrivava dai dilettanti e non giocò mai nessuna partita ufficiale col Torino. Si segnalò in squadra per la sua dedizione, che lo vedeva primo ad arrivare agli allenamenti ed ultimo ad andarsene. Come premio, il fratello Aldo convinse la società a portarlo a Lisbona, per l'amichevole col Benfica che sarà l'ultima partita del Grande Torino. La decisione suscitò anche una grossa delusione al secondo portiere, Renato Gandoli, al quale la mancata convocazione venne comunicata all'ultimo minuto. Gandolfi non sapeva che questo evento gli avrebbe salvato la vita: i due fratelli Ballarin morirono insieme nella Tragedia di Superga.
In ricordo della scomparsa di Dino e del fratello Aldo Ballarin, il comune di Chioggia ha intitolato il proprio stadio comunale con il nome dei due atleti. Lo stesso ha fatto il comune di San Benedetto del Tronto, che nel 1949 intitolò il campo sportivo, allora utilizzato dalla Sambenedettese, ai due fratelli.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
Continua a leggere it.wikipedia.org/wiki/Dino_Ballarin