Anna Maria Francesca Porretta

+ Condividi
NATA IL 04-10-1962
MORTA IL 25-05-1963
Noi tutti siamo affidai da Dio ad un Angeo custode a cui, ogni novo gorno, dovremmo chiedere consiglio, forza spirituale e sagezza. Ogni sera dovremmo ringraziarlo per tutte le volte in cui ci ha aiutato, anche senza che ne fossimo consapevoli. Ciao Angelo mio.
Pubblicato il 23/08/2012


Postato il 25/05/2020

Se potessi rivederti tra un anno farei tanti gomitoli di mesi. Se l’attesa fosse di secoli li conterei sulla mano. E se sapessi che finita questa vita, la mia e la tua proseguiranno insieme , getterei la mia come inutile scorza e sceglierei con te l’eternità (Emily Dickinson)
Infinita Memoria
Postato il 25/05/2019

“Un uomo non muore mai se c’è qualcuno che lo ricorda.” (Ugo Foscolo)
Infinita Memoria
Postato il 25/05/2018

“Una lacrima per i defunti evapora. Un fiore sulla loro tomba appassisce. Una preghiera per la loro anima la raccoglie Iddio” (infinitamemoria)
Infinita Memoria
Postato il 25/05/2017

Il ricordo dei defunti, la cura dei sepolcri e i suffragi sono testimonianza di fiduciosa speranza, radicata nella certezza che la morte non è l’ultima parola sulla sorte umana, poiché l’uomo è destinato ad una vita senza limiti, che ha la sua radice e il suo compimento in Dio. (Papa Francesco)
Infinita Memoria
Postato il 25/05/2016

“Sappiate che nulla di ciò che ha radice nel cuore è perduto o verrà dimenticato”.
Infinita Memoria
Postato il 04/10/2014

Proprio come un fiore sei sbocciata regalando a tutti gioia e felicità, ma proprio come un fiore troppo presto hai perso i tuoi petali …adesso, piccolo angelo, veglia su di noi ed aiutaci ad andare avanti.
Raffaele
Postato il 04/10/2013

buon compleanno cara sorella
Raf
Postato il 04/10/2012

Buon compleanno
Raffa
 Pag.  di 2  
Anna Maria Francesca, Porretta, primo genita di papà Loreto e mamma Giulia Spalvieri è nata il 4 ottobre del 1962, ma dopo solo sette mesi come un angioletto è salità in cielo per volontà di nostro Signore. A noi tutti è rimasto un vuoto incolmabile che riempiamo con le nostre preghiere.

Padre Nostro, non avevamo molto da offrirti, ma quello che hai preso era Tutto per noi.
Con il cuore ferito, osiamo dire: sia fatta la Tua volontà.
Accettiamo l’amaro calice e pensiamo che,Tu ce lo avevi donata, e Tu l' hai ripresa
anche se non comprendiamo il perché.
Abbi pietà di noi e di questo figlia, Sii Misericordioso con la nostra Anna Maria Francesca
 noi, come Tu ci hai insegnato, lo saremo verso i fratelli.
Proprio in questo Santo Giorno, per i meriti di Tuo Figlio Gesù morto e Risorto per la salvezza dell’umanità, volgi benigno il Tuo sguardo, dona a noi la pace e a lui la redenzione.
Crediamo che le nostre continue
preghiere, e quelle dei parenti ed amici che da subito l'avevano amata, saranno a Te gradite e gli apriranno la strada luminosa per raggiungerti in Paradiso.
Amen
.