Aurelio Fierro

+ Condividi
NATO IL 13-09-1923
MORTO IL 11-03-2005
Italia Aurelio Fierro è stato un cantante e attore italiano

Infinita Memoria ha realizzato questo Memorial per omaggiare un Uomo, che attraverso il merito della sua opera, si è distinto ricoprendo un ruolo importante nella vita sociale culturale del Paese. E’stato quindi doveroso da parte nostra erigere un monumento alla memoria, la dove poter indirizzare i nostri Infiniti ringraziamenti
Pubblicato il 06/08/2015
Seleziona un gadget






























































Postato il 11/03/2017

Il ricordo dei defunti, la cura dei sepolcri e i suffragi sono testimonianza di fiduciosa speranza, radicata nella certezza che la morte non è l’ultima parola sulla sorte umana, poiché l’uomo è destinato ad una vita senza limiti, che ha la sua radice e il suo compimento in Dio. (Papa Francesco)
Infinita Memoria
Postato il 11/03/2016

“Sappiate che nulla di ciò che ha radice nel cuore è perduto o verrà dimenticato”.
Infinita Memoria
Postato il 06/08/2015

Onorato in tutto il mondo, chiunque abbia avuto il piacere di conoscerlo, non ha avuto che parole di riconoscenza e gratitudine per aver portato in ogni luogo il calore e la poesia napoletana con la sincerità e la schiettezza del buon paesano !! Riposa in Pace Aurelio...
Silvestro Giusti
Postato il 06/08/2015

Fu alfiere della canzone della sua terra: a Napoli, dove da consigliere comunale, negli anni Settanta, si adoperò per promuoverla e difenderla, e all'estero, soprattutto in Giappone, dove era popolarissimo. Ma il suo lavoro lo portò anche in Canada, e negli Stati Uniti, dove divenne celebre fra le comunità italoamericane, e poi in Europa e Australia.
Anna Rambaldi
Aurelio Fierro (Montella, 13 settembre 1923 – Napoli, 11 marzo 2005) è stato un cantante e attore italiano

Biografia e carriera
Era originario di Montella, in provincia di Avellino, appartenente ad una agiata famiglia di costruttori. A Montella uno zio aveva aperto nel 1932 un cinema-teatro. Era cugino del noto politico locale Attilio Fierro.

Si laurea negli anni '40 in Ingegneria, ma nel 1951 vince un concorso di Voci Nuove, classificandosi primo su seicento concorrenti. Questo gli consentì di firmare un contratto con la Durium, con cui avrebbe poi inciso una serie di canzoni in lingua napoletana e in lingua italiana. Nel 1952 vinse con il brano Rose, poveri rrose! il I Festival di Castellammare di Stabia. Questo lo spinse a lasciare la professione di ingegnere per potersi dedicare unicamente alla musica. Il suo primo successo fu Scapricciatiello. Nel 1956 vince il Festival di Napoli con Guaglione. La canzone diede fama internazionale a Fierro, anche grazie alle numerose tournée che il cantante compì in USA e Canada. Fu tradotta in diverse lingue e la versione francese, Bambino, lo portò l'anno dopo all' OLYMPIA di Parigi per ben tre settimane dal 22 maggio all' 11 giugno con un enorme successo, tanto che il sig. Cocatrix gli chiese di prorogare lo show, ma l'imminente nascita del primo figlio Fabrizio gli impedì di rimanere. Raggiunse la grande popolarità nel 1957 con Lazzarella, scritta da Domenico Modugno. La canzone divenne colonna sonora dell'omonimo film in cui Fierro recita al fianco di Luigi De Filippo, Tina Pica e dello stesso Domenico Modugno.

Fierro ha partecipato a sei edizioni del Festival della canzone italiana di Sanremo (1958, 1959, 1961, 1962, 1963 e 1964) e a diverse edizioni del Festival della canzone napoletana, del quale ha vinto cinque edizioni (1956-58-61-65-69) oltre a numerosi secondi e terzi posti per un totale di ben 13 piazzamenti tra i primi tre premiati (5 vittorie, 6 secondi e 2 terzi posti). Tra le sue canzoni più note 'A pizza, scritta da Alberto Testa e presentata al Festival di Napoli 1966, in coppia con Giorgio Gaber.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
Continua a leggere it.wikipedia.org/wiki/Aurelio_Fierro