Luciano Rispoli

+ Condividi
NATO IL 12-07-1932
MORTO IL 26-10-2016
Italia Luciano Rispoli (Reggio Calabria, 12 luglio 1932 – Roma, 26 ottobre 2016) è stato un conduttore televisivo, giornalista e conduttore radiofonico italiano oltre che direttore del Dipartimento Scuola Educazione della RAI (1977-1987).
Pubblicato il 27/10/2016
Seleziona un gadget






























































Postato il 27/10/2016

"E' vero che a volte sono un po' cerimonioso. Ho fatto esercizi per parlare in modo più asciutto, meno iperbolico, ma non sono riuscito a cambiare una virgola, sono così. L'urlo, lo scandalo e la volgarità non hanno mai abitato nella mia televisione, per questione di rispetto"(L.R) ospitava nel suo salotto attrici e scrittori "per il piacere di ascoltare" Ciao Zio Luciano R.I.P
Sonia De Rosa
Luciano Rispoli (Reggio Calabria, 12 luglio 1932 – Roma, 26 ottobre 2016) è stato un conduttore televisivo, giornalista e conduttore radiofonico italiano oltre che direttore del Dipartimento Scuola Educazione della RAI (1977-1987).

Biografia
Si trasferisce a Roma in gioventù ed entra alla RAI nel 1954, in seguito a un concorso per radiocronisti, cominciandovi la carriera che lo porterà a diventare uno dei volti più popolari della televisione italiana. Negli anni ha ricoperto in Rai ruoli dirigenziali, direttore di Rai Educational per dieci anni e assistente del vicedirettore generale Emmanuele Milano.

Nel corso della carriera ha scoperto e lanciato personaggi di primo piano, tra i quali Maurizio Costanzo, Paolo Villaggio, Raffaella Carrà, Paolo Limiti, Rita Forte, Melba Ruffo, Michela Rocco di Torrepadula, Gianni Boncompagni.

Si è sposato il 9 luglio 1962 nella chiesa di San Giovanni Rotondo. Le nozze sono state celebrate da Padre Pio, di cui la madre era devota.

Il 26 ottobre 2016, il giornalista e scrittore Mariano Sabatini, a lungo collaboratore di Rispoli, annuncia la morte del conduttore nella sua casa a Casalpalocco all'età di 84 anni, dopo una lunga malattia.

Carriera
Trasmissioni alla radio

Per la radio partecipa alle Radiosquadre, conduce il Buttafuori e partecipa all'ideazione della trasmissione cult Bandiera gialla (di cui inventa il titolo), Chiamate Roma 3131 e della trasmissione di Corrado La corrida. In qualità di responsabile del settore varietà fa esordire personaggi del calibro di Maurizio Costanzo per i testi di Canzoni e nuvole di Nunzio Filogamo, Raffaella Carrà (Raffaella col microfono a tracolla), Paolo Villaggio a cui affida il primo programma dal titolo Il sabato del Villaggio, Paolo Limiti. In un'intervista ha indicato Mariano Sabatini come suo erede naturale.

Negli anni novanta, Rispoli conduce su Radiodue i quiz Impara l'arte (intorno al 1992) e Il signor Bonalettura, mentre è già legato all'emittente Tmc per la Tv.


Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Continua a leggee it.wikipedia.org/wiki/Luciano_Rispoli