Oscar Luigi Scalfaro

+ Condividi
NATO IL 09-09-1918
MORTO IL 29-01-2012

Italia  9° Presidente della Repubblica Italiana  
Oscar Luigi Scalfaro è stato un politico e magistrato italiano, nono Presidente della Repubblica dal 1992 al 1999. Fu eletto deputato ininterrottamente dal 1946 al 1992, quando, durante la sua presidenza della Camera dei deputati, fu eletto Presidente della Repubblica. In precedenza era stato Ministro dell'Interno nel Governo Craxi I. Era senatore a vita, aderente al Partito Democratico.
 

Pubblicato il 03/09/2012
Seleziona un gadget






























































Postato il 02/02/2018

Il nostro Presidente Scalfaro, il vero "Presidente di tutti gli Italiani", purchè onesti e fieri di esserlo, è stato l'Uomo politico che più mi ha ispirato nel corso della vita, per le sue innumerevoli doti, ma soprattutto per il suo coraggio, la sua onestà, la sua schiettezza, i suoi principi di vera democrazia. Resterà sempre nel mio cuore.
Sabino Loiodice
Postato il 29/01/2018

“Una lacrima per i defunti evapora. Un fiore sulla loro tomba appassisce. Una preghiera per la loro anima la raccoglie Iddio” (infinitamemoria)
Infinita Memoria
Postato il 29/01/2016

“Sappiate che nulla di ciò che ha radice nel cuore è perduto o verrà dimenticato”.
Infinita Memoria
Postato il 29/01/2015

“Volontà e responsabilità delle forze politiche e sindacali, capacità ed iniziative di imprenditori, presenza attiva di tutte le forze economiche, impegno costante di governo e Parlamento ne hanno il potere: l'Italia risorgerà!„(Oscar Luigi Scalfaro)
Salvatore
Postato il 11/09/2012

« A questo gioco al massacro io non ci sto. Io sento il dovere di non starci e di dare l'allarme. » (Oscar Luigi Scalfaro, 3 novembre 1993)
Aldo


Oscar Luigi Scalfaro (Novara, 9 settembre 1918 – Roma, 29 gennaio 2012) è stato un politico e magistrato italiano, nono Presidente della Repubblica dal 1992 al 1999.
Fu eletto deputato ininterrottamente dal 1946 al 1992, quando, durante la sua presidenza della Camera dei deputati, fu eletto Presidente della Repubblica. In precedenza era stato Ministro dell'Interno nel Governo Craxi I. Era senatore a vita, aderente al Partito Democratico.
Scalfaro, insieme a Sandro Pertini (che presiedette come membro anziano il Senato nel 1987) ed Enrico De Nicola (presidente della Camera, del Senato e della Repubblica dal 1º gennaio all'11 maggio 1948), ha ricoperto tutte le tre più alte cariche dello Stato: è infatti stato Presidente della Repubblica e Presidente della Camera, oltre ad avere presieduto provvisoriamente il Senato all'inizio della XV Legislatura.

Biografia
Ascendenze

Gli Scalfaro, famiglia originaria della Calabria, Sambiase ora Lamezia Terme, acquisirono il titolo baronale sul cognome (che – come ogni altro titolo nobiliare – ha cessato d'aver rilevanza giuridica con l'avvento della Repubblica). Esso fu concesso da Gioacchino Murat con patente del 7 settembre 1814 all'antenato catanzarese Raffaele Aloisio Scalfaro, comandante la Legione Provinciale di Calabria Ultra. Quest'ultimo avrebbe in seguito presieduto il consiglio di guerra che nel 1815 condannò a morte lo stesso Murat.

Origini
Era figlio del barone Guglielmo (Napoli, 1888 – Novara, 1963) e di Rosalia Ussino (Canelli, 1880 – Novara, 1963) e aveva una sorella, Concetta (Novara, 1916 – Novara, 2000), che aveva sposato Gaudenzio Cattaneo, sindaco di Stresa.
Il padre era nato a Napoli il 21 dicembre 1888 da padre napoletano, mentre la madre era piemontese; ciò indusse Scalfaro a definirsi, nell'occasione di una visita di stato negli Stati Uniti d'America, figlio dell'Unità d'Italia.

Ancora dodicenne Scalfaro si iscrisse alla GIAC (Gioventù Italiana di Azione Cattolica), appartenenza che ha sempre ostentato (portò sempre all'occhiello della giacca il distintivo tondo dell'Azione Cattolica visibile anche quando, appena eletto alla massima carica pubblica italiana, fece in televisione le brevi dichiarazioni di rito).
Si formò in ambienti cattolici e sin da giovanissimo partecipò all'attività dell'Azione Cattolica, in un periodo in cui questa organizzazione veniva avversata dal fascismo. In particolare fu attivo negli ambienti della FUCI, che in quegli anni raccolse i maggiori esponenti della futura classe dirigente cattolica. Durante la lotta partigiana, ebbe contatti con il mondo degli antifascisti.

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
Continua a leggere it.wikipedia.org/wiki/Oscar_Luigi_Scalfaro