Aldo Giuffrè

+ Condividi
NATO IL 10-04-1924
MORTO IL 26-06-2010
Italia Aldo Giuffré è stato un attore, comico e doppiatore italiano.

Infinita Memoria ha realizzato questo Memorial, per omaggiare un Uomo che attraverso il merito della sua opera si è distinto, ricoprendo un ruolo importante nella vita sociale culturale del Paese. E’stato quindi doveroso da parte nostra, erigere un monumento alla memoria, la dove poter indirizzare i nostri Infiniti ringraziamenti
Pubblicato il 06/09/2012
Seleziona un gadget






























































Postato il 26/06/2017

Il ricordo dei defunti, la cura dei sepolcri e i suffragi sono testimonianza di fiduciosa speranza, radicata nella certezza che la morte non è l’ultima parola sulla sorte umana, poiché l’uomo è destinato ad una vita senza limiti, che ha la sua radice e il suo compimento in Dio. (Papa Francesco)
Infinita Memoria
Postato il 26/06/2016

“Sappiate che nulla di ciò che ha radice nel cuore è perduto o verrà dimenticato”.
Infinita Memoria
Postato il 27/10/2012

Il teatro è un modo per far uscire tutto quello che c’è nell’animo umano, è utopia, è gioco, fantasia e paradosso.
Laura
Aldo Giuffré (Napoli, 10 aprile 1924 - Roma, 26 giugno 2010) è stato un attore, comico e doppiatore italiano, noto al grande pubblico anche per il suo sodalizio artistico con il fratello Carlo Giuffrè;.

Biografia
Arrivò direttamente dal teatro, dove visse una lunga gavetta che gli consentì di sperimentarsi in diversi stili espressivi, sviluppando una grande versatilità che lo fece oscillare con estrema facilità dal comico al drammatico. Il debutto teatrale fu del 1942 con la compagnia di Eduardo De Filippo, che sarebbe rimasto per lui "il primo e l';unico maestro".

All';inizio degli anni ottanta un'operazione alla gola lo privò della sua pastosa voce napoletana, ma non gli impedì di continuare nella recitazione.
È stato sposato con l'attrice Liana Trouchè morta in circostanze drammatiche in un incidente stradale accaduto mentre si trovava su un'Alfa 6 assieme al collega attore Gino Bramieri, che era alla guida (i due stavano portando avanti le repliche teatrali dello spettacolo di Terzoli e Vaime Felici e contenti, diretti da Garinei e Giovannini)
E'morto all'età di 86 anni all'Ospedale San Filippo Neri di Roma la notte del 27 giugno 2010 in seguito a un'operazione di peritonite.
Riposa al cimitero di Prima Porta.

La radio
Entrò in radio non ancora ventenne, quando fu assunto presso la sede di Napoli come annunciatore. Passato alla RAI di Roma, dai microfoni di Via Asiago annunciò, il 25 aprile 1945, la fine della guerra.
Non dimenticò mai, tuttavia, la radio, ai cui microfoni interpretò radiodrammi e testi teatrali, da La fidanzata del bersagliere (1960) a O di uno o di nessuno di Pirandello (1965), da Il compleanno di Pinter (1965) a Improvvisamente una notte di Paso (1967), da I corvi del signor Walsh di Sheimer a Il malato immaginario di Moliè re, passando per trasmissioni di intrattenimento come Gran varietà. Voi ed io (1970) e Ciao domenica (1974).

Da wikipedia,enciclopedia libera
Continua a leggere  it.wikipedia.org/wiki/Aldo_Giuffré