Pietro Garinei

+ Condividi
NATO IL 01-02-1919
MORTO IL 09-05-2006
Italia Pietro Garinei è stato un commediografo, regista teatrale e attore italiano.

Infinita Memoria ha realizzato questo Memorial, per omaggiare un Uomo che attraverso il merito della sua opera si è distinto, ricoprendo un ruolo importante nella vita sociale culturale del Paese. E’stato quindi doveroso da parte nostra erigere un monumento alla memoria, la dove poter indirizzare i nostri Infiniti ringraziamenti

Medaglia d-arte - nastrino per uniforme ordinaria  Medaglia d'oro ai benemeriti ...

Pubblicato il 31/08/2013
Seleziona un gadget






























































Postato il 09/05/2017

Il ricordo dei defunti, la cura dei sepolcri e i suffragi sono testimonianza di fiduciosa speranza, radicata nella certezza che la morte non è l’ultima parola sulla sorte umana, poiché l’uomo è destinato ad una vita senza limiti, che ha la sua radice e il suo compimento in Dio. (Papa Francesco)
Infinita Memoria
Postato il 09/05/2016

“Sappiate che nulla di ciò che ha radice nel cuore è perduto o verrà dimenticato”.
Infinita Memoria
Postato il 31/08/2013

Alle nostre audizioni vengono sempre artisti seri e preparati che hanno frequentato scuole e sono professionisti. Non credo che il teatro sia fatto per le veline.
Cecilia
Pietro Garinei (Trieste, 1º febbraio 1919 – Roma, 9 maggio 2006) è stato un commediografo, regista teatrale e attore italiano.

Biografia
Laureatosi in farmacia per soddisfare le esigenze del padre farmacista, inizia come giornalista sportivo del "Corriere dello Sport", dove incontra Sandro Giovannini. Insieme fondarono nel 1944 il giornale umoristico Cantachiaro e da quel giorno si formò un lungo sodalizio artistico noto come Garinei e Giovannini. In diciotto mesi, in tempo di guerra, scrissero sei riviste.
Importante la collaborazione con la radiofonia Rai, dal 1949 al 1951 con la rivista La bisarca, successivamente portata in teatro e al cinema.
Esordì a teatro nel 1949. Nel 1952 introdusse il genere della commedia musicale in Italia con spettacoli di rivista come Attanasio cavallo vanesio, con Renato Rascel nelle vesti di attore, cantante e ballerino, e producendo la prima grande soubrette della scena italiana, Wanda Osiris.
Sempre con Giovannini, collezionò numerosi successi, tra cui Un paio d'ali, sempre con Renato Rascel, Un trapezio per Lisistrata, Buonanotte Bettina, Il giorno della tartaruga, Ciao Rudy, Rugantino, Rinaldo in campo, Alleluia brava gente, Aggiungi un posto a tavola, Se il tempo fosse un gambero con, fra gli altri, Gino Bramieri, Delia Scala, Sandra Mondaini, Walter Chiari, Paolo Panelli, Bice Valori, Domenico Modugno, Massimo Ranieri, Raffaella Carrà, Johnny Dorelli.
Tra gli attori di teatro classico e di cinema, lavorarono con loro Marcello Mastroianni, Giovanna Ralli, Paola Borboni, Giuliana Lojodice, Olga Villi, Alberto Lionello, Giulio Scarpati, Angela Luce, Massimo Ghini e Nancy Brilli.
Garinei e Giovannini scrissero i versi di alcune canzoni di successo come Arrivederci Roma e Domenica è sempre domenica.
Pietro Garinei è morto a Roma nel 2006, all'ospedale Forlanini.
La coppia Garinei e Giovannini produsse ben quarantanove copioni come autori ed allestì ottantacinque tournée inscenate in oltre venti nazioni.
Non trascurabile anche la loro attività televisiva, ben rappresentata dalla fortunatissima trasmissione Il Musichiere, presentata da Mario Riva.
Anche suo fratello Enzo Garinei, attore e doppiatore è stato protagonista delle commedie musicali di Garinei e Giovannini


Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
Continua a leggere it.wikipedia.org/wiki/Pietro_Garinei