Raffaele Porretta

+ Condividi
NATO IL 17-10-1866
MORTO IL 07-11-1910
Coloro che ci hanno lasciati non sono degli assenti, sono solo degli invisibili: tengno i loro occhi pieni di gloria puntati nei nostri pieni di lacrime.
Pubblicato il 22/08/2012


Postato il 07/11/2019

“Un uomo non muore mai se c’è qualcuno che lo ricorda.” (Ugo Foscolo)
Infinita Memoria
Postato il 07/11/2018

“Una lacrima per i defunti evapora. Un fiore sulla loro tomba appassisce. Una preghiera per la loro anima la raccoglie Iddio” (infinitamemoria)
Infinita Memoria
Postato il 07/11/2017

Il ricordo dei defunti, la cura dei sepolcri e i suffragi sono testimonianza di fiduciosa speranza, radicata nella certezza che la morte non è l’ultima parola sulla sorte umana, poiché l’uomo è destinato ad una vita senza limiti, che ha la sua radice e il suo compimento in Dio. (Papa Francesco)
Infinita Memoria
Postato il 07/11/2016

“Sappiate che nulla di ciò che ha radice nel cuore è perduto o verrà dimenticato”.
Infinita Memoria
Postato il 27/08/2012

Non ci siamo mai conosciuti ma fai parte di me e del mio spirito, ciao nonno.
raf..
Raffaele Porretta è nato il 24 maggio del 1866 a Castelliri, e precisamente in una frzione denominata la Mirra.
Figlio di Porretta Giovanni e Sera Maria entrambi di origine contadina. si sposò che aveva più di ventanni con De Gasperis Colomba.
Lasciata la casa paterna, si trasferirono in un casolare situato in via folcara, una zona periferica del pese, dove aveva preso in affitto con un contratto a mezzadria un podere di proprietà dei signori Viscogliosi.
Subito dopo il matrimonio, naccquero i suoi tre figli maschi Giacomo, Emilio e Pasquale.
Non molte sono le notizie che lo riguardano, so di certo che il nonno paterno si chimava Giuseppe e il nonno materno Francesco, comunque non ebbe una vita lunga, infatti morì non ancora cincquantenne, causa un banale incidente all'interno di una cantina, mentre con i suoi fratlli lavoravano il vino. 
Entra nella tua area riservata per pubblicare video e foto.

Le fotografie sono la nostra Memoria nel tempo, suddividono la vita in una serie di attimi, ognuno dei quali ha il valore di un'intera esistenza.