Mino Reitano

+ Condividi
NATO IL 07-12-1944
MORTO IL 27-01-2009
Italia  Beniamino Reitano, noto come Mino è stato un cantautore, compositore e attore italiano. Artista conosciuto per la sua debordante vitalità e per la simpatica esuberanza delle sue esibizioni, è considerato un'icona della musica nazional-popolare italiana. I temi portanti delle sue canzoni sono l'amore in senso romantico, il Meridione e lo sradicamento dell'emigrante.

Pubblicato il 04/09/2012


Postato il 27/01/2020

“Un uomo non muore mai se c’è qualcuno che lo ricorda.” (Ugo Foscolo)
Infinita Memoria
Postato il 27/01/2019

“Una lacrima per i defunti evapora. Un fiore sulla loro tomba appassisce. Una preghiera per la loro anima la raccoglie Iddio” (infinitamemoria)
Infinita Memoria
Postato il 27/01/2018

“Una lacrima per i defunti evapora. Un fiore sulla loro tomba appassisce. Una preghiera per la loro anima la raccoglie Iddio” (infinitamemoria)
Infinita Memoria
Postato il 27/01/2017

Il ricordo dei defunti, la cura dei sepolcri e i suffragi sono testimonianza di fiduciosa speranza, radicata nella certezza che la morte non è l’ultima parola sulla sorte umana, poiché l’uomo è destinato ad una vita senza limiti, che ha la sua radice e il suo compimento in Dio. (Papa Francesco)
Infinita Memoria
Postato il 27/01/2017

"La vita è così, vivila sempre, e prima o poi all'improvviso ancora ti sorprenderà". (Mino Reitano)
Daniela Monti
Postato il 27/01/2016

“Sappiate che nulla di ciò che ha radice nel cuore è perduto o verrà dimenticato”.
Infinita Memoria
Postato il 27/01/2015

Dio ha steso la sua mano per guidarti nel suo paradiso, lasciando a noi il ricordo e l'immagine di te per sempre.
InfinitaMemoria
Postato il 27/01/2014

Se lo scrivi con il cuore vuole dire affetto e amore dirsi ciao. Mino Reitano
Sonia
 Pag.  di 2  

Beniamino Reitano, noto come Mino (Fiumara, 7 dicembre 1944 – Agrate Brianza, 27 gennaio 2009), è stato un cantautore, compositore e attore italiano.
Artista conosciuto per la sua debordante vitalità e per la simpatica esuberanza delle sue esibizioni, è considerato un'icona della musica nazional-popolare italiana. I temi portanti delle sue canzoni sono l'amore in senso romantico, il Meridione e lo sradicamento dell'emigrante.
Autore delle musiche di quasi tutte le canzoni da lui incise (spesso in collaborazione con i fratelli Franco e Mimmo), ha scritto anche brani per altri artisti, di cui il più noto è Una ragione di più scritta insieme a Franco Califano per Ornella Vanoni, considerato un evergreen della musica leggera italiana, ed anche canzoni per bambini molto note, come "La sveglia birichina"

Biografia
Le origini
Mino Reitano perde la madre ventisettenne all'età di 2 anni Il padre Rocco (1917 – 1994) invece fa il ferroviere e, nel tempo libero, suona il clarinetto ed è direttore della banda musicale del paese in cui vive, Fiumara, piccolo paesino a 20 km da Reggio Calabria, città in cui nacque il figlio Mino, che non se ne è mai staccato. Studia per 8 anni al conservatorio di Reggio «Francesco Cilea» suonando il pianoforte, il violino e la tromba.

A dieci anni è ospite della trasmissione televisiva La giostra dei motivi, presentata da Silvio Gigli.

Muove i primi passi della sua carriera musicale dandosi al rock - roll insieme ai suoi fratelli Antonio Reitano, Vincenzo (Gegè) Reitano e Franco Reitano e Franco Minniti(il nome del complesso varia tra Fratelli Reitano, Franco Reitano & His Brothers, Beniamino e i Fratelli Reitano), e con loro partecipa al Festival di Cassano allo Ionio ed alla Rassegna della musica calabrese; nel 1961 incide il suo primo 45 giri, con le canzoni "Tu sei la luce" e "Non sei un angelo", che gli procura il primo trafiletto su una rivista nazionale, TV Sorrisi e Canzoni (n° 32 del 6 agosto 1961, pag 36).

Alla fine dello stesso anno si trasferisce in Germania, dove il gruppo è scritturato per una serie di esibizioni, tra cui un club in cui suonano insieme ai Beatles ai loro esordi (Reitano raccontò in seguito in molte occasioni l'episodio, ed il fatto di aver legato in particolare con John Lennon); rimane lontano dall'Italia per un anno e mezzo. Tornato in Italia pubblica nel 1963 il suo secondo 45 giri, Robertina Twist e il terzo, Twist Time, che passano inosservati.
Continua però a suonare in Germania, anche nei locali della famosa strada Reeperbahn di Amburgo, e a pubblicare in quel paese alcuni dischi, inediti in Italia, con il nome di Beniamino' (ad esempio Der Großmogul Von Istanbul).

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Continua a leggere it.wikipedia.org/wiki/Mino_Reitano


.